L’ ASSOCIAZIONE DIFFERENZA MATERNITA’ Udi rete nasce il 23 maggio del 2000 dal Gruppo “Differenza Maternità” dell’Udi di Modena, già attivo dal 1987. Costituendoci in associazione di volontariato abbiamo voluto darci uno strumento più efficace, più aperto, per continuare a sostenere un punto di vista di genere sulla salute della donna, per ampliare le nostre iniziative e la nostra presenza attorno ai temi, ai problemi e ai luoghi della salute femminile.

 

Intendiamo sempre più promuovere, così come abbiamo fatto in questi anni, la volontà delle donne di essere protagoniste nella gestione del proprio corpo e della propria salute. Soprattutto vogliamo passare, con piena consapevolezza, attraverso le diverse fasi della nostra vita, fra cui, certamente, quella della maternità è una delle più significative, tenendo fermo il valore e il significato che diamo a noi stesse. Unico modo, crediamo, per “mettere al mondo” davvero.

 

Nel 2001 abbiamo aperto la linea telefonica Informanascita in concomitanza con il corso di formazione Informanascita. Ad oggi abbiamo ricevuto richiesta di informazioni diversificate principalmente riguardo a:

 

- corsi di preparazione al parto

- allattamento

- assegni di maternità

- permessi e maternità anticipata

- leggi riguardanti la tutela della maternità in rapporto alle nuove tipologie contrattuali (es. co.co.co, etc)

- centri di aiuto per donne straniere

 

“Informanascita – 24 maggio –28 giugno 2001 Corso di formazione” in collaborazione con il Centro servizi per il Volontariato di Modena, per operatrici volontarie di linee d’ascolto e consulenza. Il Corso ha voluto stimolare una riflessione sull’esistenza di servizi, di diritti e di opportunità, resi fruibili da soggetti pubblici e privati offerti sul territorio, in relazione alla maternità, alla salute della donna, alla genitorialità e, nel contempo, dare la possibilità di “sperimentarsi” in situazioni specifiche attraverso un servizio informativo.

 

Continua la nostra partecipazione a progetti importanti per la città di Modena, quali:

“ Io, tu, noi”, “Le città visibili”, “Prove di Comunicazione”, la costruzione di una nuova Casa delle donne e l’attuazione della Legge Regionale 26/98 per il parto a domicilio e le case di maternità.

 

Iniziative culturali e politiche

Dal 2000 ad oggi abbiamo organizzato diverse iniziative culturali e politiche legate a importanti temi come maternità, nascita e menopausa.

 

“Nascere Oggi” , giovedì 8 novembre 2001 in collaborazione con Udi rete Modena, Circolo Udi 8 marzo con il patrocinio della Circoscrizione 3. Coordinatrice Laura Piretti, relatrici Chiara Poggi e Angela Stradi. Per fornire informazioni e promuovere il dibattito sui temi connessi alla nascita. Con la partecipazione di ostetriche e mamme che hanno partorito a domicilio.

“Leggi a sostegno della nascita e loro attuazione”. giovedì 15 novembre 2001, con il patrocinio della Circoscrizione 3, in collaborazione con Udi rete Modena e circolo 8 marzo.Coordinatrice Laura Piretti , relatrici Raffaella Pinto e Silvana Borsari. Per dare informazioni e verificare l’attuazione leggi a sostegno della maternità.

“Il parto a domicilio”, giovedì 7 marzo 2002 promosso in collaborazione con il Centro documentazione donna e Comune di Spilamberto. Incontro informativo sul parto a domicilio.

“Nascere a casa”, giovedì 28 marzo 2002 in collaborazione il Centro documentazione donna, e TRAme, presso il “Caffè concerto” di Modena. Coordinatrice Laura Piretti, relatrici Angela Stradi e Chiara Poggi: conversazioni sul parto a domicilio.

“Menopausa: un cambiamento una risorsa”, giovedì 11 aprile 2002 ore 21,00 in collaborazione con Udi rete, Circolo Udi 8 marzo e il patrocinio della Circoscrizione 3 Coordinatrice Laura Piretti, relatrici Tiziana Pinelli e Cristina Bergamini. Per dare informazioni e promuovere il dibattito sul tema della menopausa in relazione all’armonia del corpo (yoga e ginnastica cinese).

“Alimentazione ed omeopatia in menopausa” , giovedì 18 aprile 2002 in collaborazione con Udi rete, Circolo Udi 8 marzo e il patrocinio della Circoscrizione 3. Coordinatrice Laura Piretti, relatrici Paola Bartolamasi e Floriana Trapasso. Per discutere di come l’alimentazione e l’omeopatia possono aiutare ad affrontare il cambiamento della menopausa

 

Abbiamo poi collaborato con l’Associazione TRAme Spazio Nascita per l’organizzazione del convegno “DIALOGHI SULL’ALLATTAMENTO MATERNO: sapere e comunicare” il 3 – 4 maggio 2002 con il patrocinio di: Assessorato Politiche Sociali del Comune di Modena, Assessorato Politiche Sociali della Provincia di Modena, Assessorato Sanità della Regione Emilia Romagna. Il convegno si è svolto nell’arco di due giornate.

 

Venerdì 3 maggio 2002: workshop rivolto ai soli operatori costituito da due seminari: “Come comunicare con le mamme: essere , sapere, ascoltare ” condotto dalla dottoressa Sofia Quintero Romero; “Come impostare un corso di preparazione all’allattamento” condotto da Elise Chapin Arnone.

Sabato 4 maggio si è svolta la “giornata aperta” a tutti gli interessati in cui, dopo la presentazione da parte di Chiara Poggi e Laura Piretti sono intervenute: dott.ssa Sofia Quintero “Aspetti socio culturali dell’allattamento al seno”, la dott.ssa Maria Ersilia Armeni, “Vantaggi noti e meno noti dell’allattamento al seno”, l’ostetrica Valentina Durava “Allattamento e sessualità”, il dottor Gherardo Rapisardi “I bisogni del neonato”, l’ostetrica Paola Lussoglio “L’allattamento al seno fra le leggi di natura e le leggi del clan: incontro, scontro, complicità”. E’ seguita la proiezione del film: “The baby’s choice”.

 

Data la forte richiesta di partecipazione si è organizzato un altro seminario “Come comunicare con le mamme: essere , sapere, ascoltare ” nella giornata di domenica 5 maggio. Il convegno si è tenuto presso il Teatro Sacro Cuore e il Centro Spazio Nascita - TRAme. In occasione del convegno, la scultrice Angela Micheli, ha esposto le sue opere dedicate alla maternità e l’artista Giovanna Gentilini la mostra fotografica “I luoghi della sapienza”.

 

“BIMBO NEWS, la fiera dei bambini” mostra mercato che si è tenuta a Villa Cesi di Nonantola sabato 13 e Domenica 14 maggio 2002 che ha visto al presenza di Associazioni e attività legate al mondo della famiglia. La nostra partecipazione era finalizzata alla distribuzione di materiale informativo dell’Associazione

“Yoga e menopausa”30 novembre 2002 seminario pratico e presentazione del libro “Yoga e menopausa” condotti da Paola Campanini e Tiziana Pinelli, coordinamento di Laura Piretti. Una giornata per parlare, praticare, confrontarsi e discutere in modo diverso in questo periodo di cambiamento della vita.

Genitori sempre, ma a tutti i costi? Ciclo di incontri realizzato in collaborazione con Associazione “Gruppo donne e giustizia”, Udi rete e Centro per le Famiglie sul diritto di famiglia:

“Genitori sempre” 26 novembre 2002 Conflittualità e separazione: i vissuti dei figli e continuità genitoriale. Procedure separative e affido dei minori: proposte di legge sull’affido condiviso. Relatori Avv. Renata Bergonzoni, Dr. Giorgio Penuti, Avv. Maria Grazia Scacchetti. Coordinatrice: Vanna Tori

“Genitori a tutti i costi”: 3 dicembre 2002 Gli aspetti psicologici che determinano le scelte della genitorialità. Valenze emotive nella scelta delle procedure della fecondazione assistita. La normativa attuale sulla fecondazione assistita. Coordinatrice: Vanna Tori Relatrici: Prof. Laura Piretti, Dr. Elena Casaroli, Avv. Donatella Baraldi.

“Genitori adottivi”: 10 dicembre 2002 Il desiderio di diventare genitori adottivi. La scelta dell’adozione e la normativa vigente. Coordinatrice Vanna Tori. Relatrici: Dr. Elena Casaroli, Avv. Giovanna Zanolini.

“Donne migranti: cultura, sistemi familiari, modelli educativi. Dai paesi di origine ai paesi di immigrazione. Informazioni, riflessioni, testimonianze”

Donne migranti dai paesi cultura islamica. 4 novembre 2003 Intervengono: Massimo Papa (docente di diritto islamico all’Università di Bologna), Saadya Magliani (Ass. Donne nel Mondo), Gabriella Alboresi (Ass. Gruppo Donne e Giustizia). Moderatrice: Laura Piretti (Presidente Ass. Differenza Maternità)

Donne migranti dai paesi dell’America Latina. 11 novembre 2003 Intervengono Giuseppe Stoppiglia (presidente Ass. Macondo), Renata Bergonzoni (Presidente Ass. Gruppo Donne e Giustizia), Katia Sacchi, Irma Romero. Moderatrice: Paola Borghi (Ass. Macondo).

Donne migranti dai paesi dell’Est Europa. 18 novembre 2003 Intervengono: Liliana Canovici (Ass. Donne nel Mondo), Giovanna Zanolini e Monica Severi (Ass. Gruppo Donne e Giustizia)

 

In questi anni abbiamo inoltre portato avanti iniziative politiche a livello locale, nazionale e internazionale. Abbiamo raccolto firme e scritto più volte all’ambasciata nigeriana, ai giornali locali e nazionali per sollecitare l’attenzione sui casi di Safya Husseini e Amina.

 

Contatti internazionali

Abbiamo incontrato e accolto in sede diverse delegazioni di donne straniere:

25 giugno 2002 delegazione di donne bosniache dell’ Associazione ZAD (Zeusko Aktivo Drustvo - Femmine Aktive Society)

27 maggio 2003 all’interno del “Progetto Europa” abbiamo incontrato Malinda responsabile in Albania del progetto “Salute” ideato dal COSPE (Firenze)finanziato dalla Regione ER, Toscana e la città di Forli.

7 ottobre 2003 all’interno del ciclo di iniziative per la 5a Assemblea dell’Onu dei popoli, in preparazione alla Marcia per la pace Perugia-Assisi, abbiamo incontrato Lucia Gonzales Duque rappresentante dell’Associazione Eurolat -Colombia

 

Rapporti con altri enti ed istituzioni

Come Associazione abbiamo nostre rappresentanti all’interno di molti luoghi istituzionali della città:

partecipiamo ai Piani di Zona del Comune di Modena ( Tavolo per la valorizzazione e sostegno delle responsabilità familiari), ai Piani per la Salute della Provincia di Modena (Area Materno infantile) all’assemblea e al comitato Direttivo del Centro Servizi per il Volontariato (vicepresidenza) e al Forum del Terzo settore, ai Comitati Consultivi Misti del Distretto 3 di Modena (presidenza), Commissione Sanità della Circoscrizione 3.

Sostieni l'associazione!

Se apprezzi e condividi le attività e i servizi offerti dalla nostra associazione, sostienici e destina il 5 per mille della tua imposta Irpef

*********************************

Carissime,

potete inviare le vostre richieste di informazioni o chiarire eventuali dubbi, scrivendo all'indirizzo differenza.maternita@gmail.com. Saremo liete di rispondere ad ognuna di voi.

Grazie!

Le volontarie dell'Associazione

Differenza Maternità

*********************************